Il valore dell’Intercultura. 6° Evento – DIRITTO

18 Giugno 2015

4 giugno 2015

TOP_18giugno_OK

Gli Incontri dell’Accademia del Notariato
“ Il valore dell’Intercultura”

ROMA
Aula Magna del Consiglio Notarile
Via Flaminia 122
il 18 giugno alle ore 18.00

Il ciclo delle sei serate a tema intitolate “Quelle storie dell’altro mondo… e del nostro” si conclude nel luogo dove è iniziato il 23 gennaio 2015.

Questa volta l’incontro ha come sottotitolo:

“DIRITTO – da Roma a Pechino e ritorno”

__________________________________________________________________

E così il notaio russo e lo studioso cinese hanno finito per dialogare in italiano tra di loro.

E’ stata proprio una “storia dell’altro mondo…e del nostro” quella che s’è raccontata e ascoltata il 18 giugno scorso nell’aula magna del Consiglio notarile a Roma. Protagonisti dell’intervista-incontro con Federico Guiglia due giovani: il dottor Xie Wei, cinese di 26 anni e dottorando di ricerca presso l’Università Sapienza della capitale, e il notaio russo e trentaquattrenne Igor Chernigov.

Ma accanto a loro col compito di spiegare il grande avvenire del diritto romano nel mondo -a partire dal nuovo e solido rapporto giuridico e culturale che in materia civile s’è sviluppato nel corso degli ultimi anni tra Roma e Pechino-, è stato il docente di Istituzioni di diritto romano alla Sapienza, Oliviero Diliberto, già ministro di Grazia e giustizia. Col “suo” allievo Xie Wei il professor Diliberto ha percorso il lungo cammino fatto di visite, di borsisti, di convegni accademici, di incontri istituzionali fra l’Italia e la Cina che hanno portato il diritto romano a Pechino, dopo che già da tempo era ed è il diritto vigente anche a Mosca, come ha spiegato il notaio Chernigov con paragoni ed esempi.

Un incontro ricco di notizie e di speranza, che ha testimoniato quanto futuro l’Italia possa costruire non solo con la Cina e con la Russia nel mondo, se solo acquista la serena consapevolezza della propria storia antica e contemporanea, mettendola a frutto degli altri e con gli altri all’insegna, in questo caso, del diritto.

__________________________________________________________________

COMUNICATO STAMPA

__________________________________________________________________

Discorso del presidente dell’Accademia, Adolfo de Rienzi

Buona sera,

Ringrazio il Consiglio notarile di Roma e la storica scuola di notariato Anselmi per la concessione di questa sede. Ringrazio tutti voi per esserci. Da anni l’Accademia del Notariato si occupa di traghettare nel mondo dell’economia e del diritto lo studio del confronto tra le diverse culture che la cosiddetta globalizzazione porta con sé. Uno studio riservato prima d’ora agli storici, agli antropologi, ai filosofi, ai sociologi, agli psicologi, ai filologi, ai linguisti ma poco, molto poco a giuristi ed economisti. Un impegno sistematico che la nostra Accademia si è assunta con un percorso scientifico. Si è cominciato con una verifica sul campo grazie anche alla collaborazione di un gruppo di giovani studiosi, selezionati in ambito universitario da facoltà umanistiche e giuridico – economiche, ricchi anche di esperienze concrete di lavoro e di praticantato.

Il gruppo è stato organizzato dal professor Mario Ricca titolare della prima cattedra di diritto interculturale a Parma.

Questi giovani esperti, che colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente, hanno raccolto informazioni presso gli studi notarili che in tutta Italia sentono maggiormente l’impatto con il fenomeno
della migrazione. Una migrazione che non è solo fatta di disperati che affollano e dividono la nostra Europa, ma anche di soggetti che governano importanti flussi economici.

Le risultanze delle indagini e la conseguente elaborazione e organizzazione di corsi di formazione sono finalmente ultimati e verranno presentati dopo l’estate. Mi piacerebbe avervi numerosi.

Voglio subito precisare che i corsi non saranno solo a vantaggio dei notai e degli studi notarili, ma anche di quanti, siano essi giuristi, economisti o esponenti di uffici pubblici e privati, abbiano a cuore un progresso del sistema paese proiettato verso il futuro. Questo impegno scientifico e di avanguardia che l’Accademia del Notariato si è assunta non avrebbe avuto senso in mancanza di un ciclo di incontri per diffondere e creare interesse sul valore della intercultura.

E quindi, dopo l’imprenditoria a gennaio, la musica a febbraio, il sociale a marzo, lo sport ad aprile ad Ancona e l’arte a maggio a Matera, l’attenzione dell’Accademia del Notariato sul tema, si rivolge oggi al diritto.

La conoscenza delle varie culture e la loro traduzione in contratti sono la ragione d’essere del notariato e, per il necessario supporto, dell’Accademia del Notariato. Il ciclo delle serate durante le quali ci siamo occupati di quelle storie dell’altro mondo e del nostro si conclude con una proiezione verso l’evoluzione giuridica di un mondo geograficamente lontano da noi.

Per chiederci subito dopo se è davvero così lontano anche giuridicamente.

Marco Polo ha perseguito la via della seta, noi vorremmo, in qualche modo, intraprendere la via del diritto che, oggi come ieri, accompagna gli scambi commerciali anche tra noi e l’Oriente e li regolamenta.

Si è pertanto pensato alla Cina. Oggi è qui rappresentata dal giovane dottorando di ricerca, Xei Wei, allievo del professor Oliviero Diliberto che abbiamo l’onore e il piacere di avere con noi.

Il prof. Diliberto è la persona che ha introdotto e diffuso in Cina il diritto romano, fondamento del nostro diritto civile. Occorre dare onore al merito. Ho avuto la gioia di re incontrarlo, dopo averne apprezzato le capacità come Ministro della Giustizia particolarmente vicino al notariato, in occasione della presentazione del volume sulle Pandette curata dall’Accademia del Notariato con l’aiuto del professor Vinci, lo scorso 16 aprile.

In quella occasione erano presenti tanti romanisti, e quindi anche Oliviero e suoi allievi divenuti docenti a Pechino, che hanno scelto la sede della nostra Accademia per presentare una pietra miliare della evoluzione del diritto civile attraverso l’approfondimento del diritto romano.

Detto tra parentesi, per motivo di orgoglio della nostra Accademia, le presentazioni dei precedenti due volumi erano avvenute presso l’Accademia dei Lincei e al Centro Nazionale Ricerche. La Cina è lontana, pertanto si è pensato di interrompere il viaggio con una sosta intermedia. Abbiamo l’onore ed il piacere, infatti, di avere con noi il giovane collega Igor Chernigov, notaio a Mosca, che si è offerto per una pur breve testimonianza.

Credo che ciascuno dei presenti sia, a dir poco, disorientato da scelte legislative propagandate come vicine a realtà più “avanzate” della nostra. Scelte ideologicamente legate a valori occidentali che si ritengono assoluti o che non si conoscono abbastanza. Sono le guerre preventive, come sono state chiamate e che mirano a travolgere anche la nostra funzione. Politici improvvisati che richiamano culture altre solo per imporre soluzioni giuridiche improbabili e pericolose.
Il pubblico eterogeneo, come nella tradizione dell’Accademia del Notariato, ed il poco tempo a disposizione non ci consentono certo di farne, in questa sede, una trattazione scientifica. Contiamo invece nella acuta capacità di indagine del giornalista Federico Guiglia per aiutarci quantomeno a capire meglio.

Sono certo che l’amico Federico non farà a meno di farci ascoltare altre voci, oltre a quella del giovane dottorando, che ringrazio per essere qui e per lo studio supplementare legato a questo incontro. Chiedo con l’occasione una partecipazione attiva del pubblico con domande e interventi e vi prego di trattenervi per un brindisi che seguirà presso la nostra vicina sede. Quarto piano del civico 160. Considerato il palazzo del notariato, con tanto di bandiere. Nostra croce e delizia dal quale ci raggiungerà il Presidente Maurizio D’Errico per un saluto istituzionale.

Questo incontro, per una serie di vicende e coincidenze davvero magiche, sembra cogliere il testimone del recentissimo storico accordo del CNN con l’istituto del commercio estero.

Tutto sembra coincidere con l’arricchimento del cassetto delle competenze del notaio, da sempre a cuore dell’Accademia del Notariato, in un’ottica di servizio anche alle imprese straniere che guardano al nostro Paese per i loro investimenti.

Concludo con una constatazione di Giovanni Paolo II: “L’Europa può funzionare solo con due polmoni : Occidente e Oriente ” .

Adolfo de Rienzi

Roma, 18 giugno 2015

 

 

adidas nmd r1 primeknit og confirmed release date adidas nmd r1 primeknit og closer look adidas nmd r1 og europe release adidas nmd r1 primeknit og black adidas nmd r1 primeknit gum pack release date adidas nmd r1 primeknit tri color pack more imagery adidas nmd r1 primeknit adidas nmd r1 primeknit adidas nmd r1 primeknit tri color pack restocks just christmas adidas nmd r1 primeknit gum pack white black adidas nmd r1 primeknit tri color release date december 26th adidas nmd r1 sun glow release date info adidas nmd r1 primeknit og returning adidas nmd r1 primeknit adidas nmd r1 primeknit og adidas nmd r1 primeknit camouflage adidas nmd r1 primeknit black adidas nmd r1 primeknit gum pack drops next month adidas nmd r1 primeknit blackpink first look adidas nmd r1 primeknit gets snakeskin treatment